Attività di stakeholder engagement

Il dialogo che da anni manteniamo con i nostri portatori d’interesse è animato dall’intento di allineare il più possibile la nostra strategia gestionale alle loro aspettative.

Oltre a stimolare le proposte di miglioramento e agevolare la segnalazione di eventuali difficoltà la costante comunicazione con i nostri principali stakeholder ci consente di chiarire le aspettative reciproche e di individuare le tematiche ritenute più rilevanti per indirizzare il nostro impegno di conseguenza.

Le modalità del dialogo dipendono dalla tipologia di stakeholder – e quindi da fattori come il numero dei soggetti coinvolti o la loro distanza fisica – e gli strumenti utilizzati comprendono questionari online o cartacei, focus group e interviste telefoniche.

  • Dipendenti e collaboratori

    I dipendenti e i collaboratori sono tra i nostri portatori di interesse più rilevanti e con loro il confronto e il dialogo sono sempre aperti. Periodicamente viene effettuata un’indagine di employee satisfaction per verificare il livello di soddisfazione, capire i punti di forza e di debolezza per individuare le aree di miglioramento dell’ambiente lavorativo, in relazione a percorsi di carriera, formazione, motivazione, conciliazione vita-lavoro. I risultati di queste indagini sono un buon indicatore delle attività di efficientamento del processo organizzativo.

  • Clienti

    Il dialogo con i nostri clienti si svolge attraverso l’intermediazione dei collocatori e in maniera più diretta tramite questionari online e interviste telefoniche.

    Con questa seconda modalità abbiamo condotto tra i clienti privati e istituzionali una ricerca sulla soddisfazione rispetto ai nostri servizi: è emersa la richiesta di conoscere meglio i risultati delle attività di finanziamento sul territorio, così ogni anno abbiamo inserito nel nostro Bilancio Integrato  la case history di uno dei progetti realizzati grazie al Fondo di garanzia per la Microfinanza e il Crowdfunding.

    Grazie ai suggerimenti dei nostri clienti, abbiamo progettato l’arricchimento delle funzioni del sito web, come ad esempio l’area riservata che mette a disposizione di ogni cliente la visibilità della propria posizione e la possibilità di richiedere la dematerializzazione delle comunicazioni cartacee evitando stampe dannose all’ambiente.

  • Fornitori

    Il nostro rapporto con i fornitori è stato rafforzato in occasione della certificazione di qualità ISO 90012015, quando abbiamo rivisto i requisiti di accreditamento e distinto le forniture “critiche” da quelle “non critiche”.

    Con i fornitori critici abbiamo tenuto incontri e approfondito il nostro processo di rendicontazione socio-ambientale, rafforzando i concetti espressi dal Codice Etico che ispirano le nostre policy in materia di responsabilità sociale. I fornitori hanno espresso un buon livello di soddisfazione nelle relazioni con la nostra Società, riconoscendo come la condivisione dei valori e la chiara definizione delle aspettative facilitino la reciproca collaborazione.

  • Imprese

    Il nostro dialogo con le imprese è costruttivo e continuo: oltre a essere presenti nelle assemblee degli azionisti, incontriamo molte società almeno una volta l’anno, concentrandoci soprattutto (ma non solo) sulle aziende italiane presenti del nostro Universo investibile.

    Le imprese riconoscono a Etica Sgr un ruolo autorevole in materia di responsabilità sociale e, seppure in misura differente, mostrano interesse verso le tematiche dell’investimento e attenzione al miglioramento dei propri comportamenti.

  • Altri portatori d interesse

    Il nostro dialogo rivolto alla comunità ci vede attivi nella partecipazione a momenti di formazione come workshop, convegni e incontri promossi sui temi della finanza etica e dello sviluppo sostenibile, nonché nel mantenimento di rapporti e comunicazioni costanti con esperti, giornalisti, consulenti, esponenti del mondo dell’università e della ricerca, della comunità finanziaria e dei sindacati a livello sia nazionale sia internazionale.

Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto disponibili presso i collocatori.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.