Il Gruppo Banca Etica ottiene la certificazione ISO Diversity & Inclusion

Il Gruppo Banca Etica è tra le prime aziende al mondo ad ottenere la Certificazione ISO 30415 Diversity & Inclusion per la gestione delle risorse umane.
Si tratta di un’attestazione riconosciuta a livello internazionale, focalizzata su parità di genere e riduzione delle ineguaglianze sui luoghi di lavoro.
Un traguardo importante per tutto il Gruppo Banca Etica, da sempre attento a valorizzare la parità di genere e a promuovere le opportunità per donne e uomini nel rispetto dei principi di equità e dei diritti dei lavoratori.

diversity and inclusion

La certificazione ISO 30415: che cos’è

La certificazione ISO Diversity & Inclusion è rilasciata dall’ISO, l’organizzazione internazionale indipendente e non governativa.
Con la partecipazione di 167 organismi di normazione nazionali (ovvero azioni atte a stabilire e applicare delle regole, al fine di ordinare uno specifico campo di attività), l’ISO si avvale di esperti e tecnici per sviluppare standard internazionali secondo metodologie ben definite.
Il fine è quello di promuovere l’innovazione, l’armonizzazione delle norme e le migliori soluzioni alle sfide globali.
Attraverso la consulenza della società Noema HR, il Gruppo Banca Etica ha implementato nei propri processi organizzativi tutti i requisiti suggeriti dal nuovo standard internazionale in vigore dal maggio 2021.

L’impegno del Gruppo Banca Etica

Fasano«Per il Gruppo Banca Etica l’impegno verso il superamento delle diseguaglianze e delle ingiustizie è fondativo. I nostri crediti e i nostri investimenti si indirizzano, infatti, esclusivamente a realtà che lavorano per generare impatti sociali e ambientali positivi. Questa mission si può realizzare pienamente solo ponendo grandissima attenzione anche alla valorizzazione delle persone che lavorano nel Gruppo – che oggi si avvicinano a quota 500 – e al superamento delle disparità che si possono creare nell’ambiente di lavoro. La valorizzazione delle diversità e le pari opportunità sono necessarie per ragioni di equità e migliorano l’efficienza. Siamo orgogliosi di aver ottenuto questa prestigiosa certificazione. Per noi non è un punto di arrivo, ma una tappa del percorso per continuare a impegnarci sempre più nella costruzione di un ambiente e di percorsi di lavoro sempre più inclusivi per tutte e tutti», dichiara Anna Fasano, presidente di Banca Etica.

I requisiti per ottenere la certificazione

I requisiti, adottati dal Gruppo Banca Etica, necessari per poter essere certificati a norma ISO 30415:2021 sono i seguenti:

Riconoscere la diversità: valorizzare tutte le persone individualmente e come gruppi, apprezzare il modo in cui le diverse dimensioni della diversità si intersecano e riconoscere che le caratteristiche demografiche e altre caratteristiche personali possono essere protette da leggi e regolamenti.

Governare in modo efficace: promuovere l’impegno del top management nei confronti di diversità e inclusione attraverso l’uso di sistemi, politiche, processi e prassi inclusivi.

Agire in modo etico e socialmente responsabile, promuovendo un’occupazione produttiva e un lavoro dignitoso per tutti.

Lavorare in modo inclusivo: consentire e sviluppare un ambiente di lavoro accessibile e rispettoso che favorisca l’inclusione e il senso di appartenenza.

Comunicare in modo inclusivo: rispondere ai bisogni delle persone che entrano nell’organizzazione, relazionarsi alle comunicazioni in modi diversi.

Sostenere e diffondere la diversità e inclusione: influenzare e promuovere attivamente l’organizzazione inclusiva anche nelle relazioni con gli stakeholder.

L’Organismo di Certificazione CertiW® ha verificato la conformità del Gruppo Banca Etica rispetto a questi requisiti sui seguenti processi:

  • Cultura inclusiva;
  • Pianificazione forza lavoro;
  • Remunerazione;
  • Assunzione;
  • Inserimento;
  • Formazione e sviluppo;
  • Valutazione delle prestazioni;
  • Piani di successione;
  • Mobilità;
  • Cessazione del rapporto di lavoro;
  • Progettazione e produzione;
  • Relazioni catena fornitori;
  • Relazioni con Stakeholder.

La valutazione ha riguardato l’intero Gruppo Banca Etica, per tutte le attività svolte da ogni sua controllata e, per ogni sede, sia in Italia sia in Spagna, contribuendo anche agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

Se lo “stare bene” è sul luogo di lavoro

Finanza sostenibile e finanza etica sono sinonimi - gruppo banca etica

Nell’ambito delle attività di inclusione delle risorse, il Gruppo Banca Etica propone ogni anno ai propri dipendenti sessioni di formazioni, team building e campi di volontariato estivi in Italia e all’estero, organizzati dalle principali organizzazioni nazionali ed internazionali come, per esempio, Legambiente, Amnesty International, Emmaus.
Queste esperienze rappresentano un momento di formazione prezioso per ogni risorsa. In questo modo, si può così toccare con mano e sentirsi più vicino ai valori del Gruppo: inclusione, sensibilità ambientale, rispetto per le persone e per la natura, uguaglianza e parità di genere in tutte le sue forme.
Inoltre, è in queste occasioni che si impara ad aggiungere umanità al lavoro, gentilezza nei gesti e senso di appartenenza e di condivisione. Tutti valori su cui il Gruppo Banca Etica punta per costruire un ambiente lavorativo disteso e gratificante.
Il Gruppo Banca Etica, infatti, percorre con convinzione la strada dell’inclusione e del rispetto delle diversità.
Quello “stare bene” sul luogo di lavoro che valorizza ogni singola risorsa e permette di realizzare una vita lavorativa più piena, coinvolgente, serena e dignitosa a tutto vantaggio del benessere collettivo e, di riflesso, anche delle performance dell’azienda.

Ti potrebbe anche interessare