Etica Impatto Clima – classe RD

Classe RD a distribuzione di proventi.
Per investire in un'economia a basso impatto di carbonio.
Fondo classificato ex art.9 ai sensi del Regolamento UE 2019/2088 in quanto ha come obiettivo investimenti sostenibili

Futuri Responsabili

Bilanciati

1263,419 mln € (06-02-2023)

€ 4,904 (06-02-2023)

IT0005341943

Indicatore sintetico di rischio
1 2 3 4 5 6 7
Rischio più basso Rischio più elevato

L’indicatore di rischio presuppone che il prodotto venga mantenuto per 4 anni. Per ulteriori dettagli si rinvia al KID.

Benchmark

50% MSCI World ESG Universal Net Total Return (in Euro)
30% JP Morgan EMU
20% ICE BofA Euro Treasury Bill Index

Italia

Euro

15-10-2018

Panoramica

A chi è consigliatofondo etica impatto clima

Il fondo è consigliato a chi desidera investire responsabilmente puntando a un incremento moderato del capitale, con una particolare attenzione agli aspetti riguardanti la transizione ad un’economia a basso impatto di carbonio, bilanciando le opportunità di rivalutazione dei mercati azionari con una solida base obbligazionaria.

I punti di forza

Etica Impatto Clima diversifica l’investimento bilanciando le opportunità di rendimento dei mercati azionari e quelle dei mercati obbligazionari con una particolare attenzione agli aspetti legati al cambiamento climatico, selezionando i titoli attraverso un’accurata analisi ambientale, sociale e di buon governo (ESG, dall’inglese environmental, social and governance) delle aziende e degli Stati emittenti.

Obiettivo di investimento sostenibile del fondo

Il fondo si pone come obiettivo un valore medio annuale di Rischio E, calcolato sui 12 dati di fine mese del portafoglio titoli, non superiore all’80% rispetto al massimo rischio teorico. È possibile approfondire le metodologie utilizzate per valutare, misurare e monitorare le caratteristiche ambientali e sociali o l’impatto degli investimenti sostenibili nella sezione: Investimento responsabile.

La gestione finanziaria è affidata in delega ad Anima Sgr, società di gestione del risparmio indipendente tra le leader del mercato italiano.


European SRI Transparency Code

Transparent-LogoIl logo europeo per la trasparenza degli SRI significa che Etica Sgr si impegna a fornire informazioni accurate, complete e tempestive per mettere tutti i soggetti interessati nelle condizioni di comprendere le politiche e le pratiche di investimento socialmente responsabile (SRI) del fondo.
Maggiori informazioni.

Dettagli

Costi
Commissione di gestione (annua) 1,60%
Commissioni di ingresso, uscita, switch e performance Non previste
Diritti fissi 12 euro per ogni versamento
(In caso di PAC i 12 euro vengono pagati solo al primo versamento)
Modalità di sottoscrizione
Importo primo versamento minimo 2.000 Euro
Importo versamenti successivi minimo 200 Euro
Importo versamento Minimo 50 Euro e multipli
Frequenza versamento Mensile, Trimestrale, Semestrale e Annuale*1
Totale versamenti periodici 60, 120, 180, 240 o 360
Microfinanza e crowdfunding
0,1% dell'importo versato (facoltativo)
Livello Impositivo Equalizzato (LIE)*2
LIE corrente 85,203

*1 l'operatività può variare a seconda del collocatore di riferimento
*2 Il livello impositivo equalizzato (LIE) medio è un indicatore sintetico determinato dalla percentuale di patrimonio del fondo investita in titoli ad aliquota ridotta (12,5%) e dalla percentuale di patrimonio investita in titoli ad aliquota ordinaria. Il valore riportato in tabella è calcolato sulla base dell'ultimo Rendiconto annuale e dell'ultima Relazione semestrale. Il periodo di applicazione va pertanto dal 1º gennaio 2023 al 30 giugno 2023.

Performance

Performance Assolute Medie annue composte
YTD 1 anno 3 anni 5 anni 3 anni 5 anni 10 anni
Fondo 3,05-5,71-1,030,00-0,340,00-
Benchmark4,05-4,367,140,002,330,00-
Performance annue
  2022 2021 2020 2019
Fondo -12,59 11,51 0,04 11,90
Benchmark -11,52 13,33 5,73 16,47

Dati aggiornati al 06-02-2023

Altre informazioni pertinenti
Laddove non si dispone di dati sulla performance per un anno civile completo, i dati non sono sufficienti a fornire agli investitori al dettaglio un’indicazione utile per la suddetta performance passata.

ETICA IMPATTO CLIMA
Fino al 31 marzo 2022, il parametro di riferimento (c.d. benchmark) del Fondo è stato: 50% MSCI World Net Total Return (in Euro), 30% JP Morgan EMU, 20% Ice BofAML Euro treasury Bill Index. Dal 1° aprile 2022, il benchmark al quale la gestione del fondo si ispira e rispetto al quale può essere valutato il rischio del fondo medesimo è così composto: 50% MSCI World ESG Universal Net Total Return (in Euro), 30% JP Morgan EMU, 20% ICE BofA Euro Treasury Bill Index (dal 1° luglio 2022 l’indice ICE BofA Euro Treasury Bill è utilizzato nella versione Gross Total Return Ex Transaction Costs in Euro).

Quote

Filtri
Periodo da ---------- a ----------
Fondo Data Quota €


Cedole

Nome fondo Data stacco cedola Valore della cedola € Valore % della cedola *
Etica Impatto Clima - Classe RD28-02-20220,3757,14%
Etica Impatto Clima - Classe RD26-02-20210,0471,01%
Etica Impatto Clima - Classe RD28-02-20200,1664,06%

Distribuzione dei proventi 2021 delle classi RD dei fondi appartenenti al Sistema Etica.

Portafoglio

Dati aggiornati al

Dati in % del NAV.

Dati in % del NAV.

Dati in % del NAV.

Dati aggiornati al

Dati in % del NAV.

Dati in % del NAV.

Dati in % del NAV.

Dati in % del NAV.

Tipologia
Periodo Fondo
Duration
Periodo Fondo Benchmark

Dati aggiornati al

Dati in % del NAV.

Dati aggiornati al

I dati riportati, calcolati da fonte interna, sono basati su procedure di stima; pertanto possono discostarsi dai valori ufficiali riportati nella documentazione contabile, redatta per ciascun Fondo.

Informativa sostenibilità

  • Sezione 2 a) - Sintesi

    Fondo sostenibile e responsabile. Prodotto finanziario avente come obiettivo investimenti sostenibili (ex art. 9 del SFDR) e che investe altresì in attività economiche che si qualificano come ecosostenibili ai sensi del Regolamento Tassonomia.

    Nel prosieguo saranno presentate le seguenti informazioni:

    • gli obiettivi di investimento sostenibile perseguiti dal Fondo;
    • la strategia di investimento del Fondo;
    • l’allocazione degli investimenti del Fondo;
    • le modalità utilizzate per monitorare il raggiungimento degli obiettivi di investimento sostenibile lungo l’intero ciclo di vita del prodotto finanziario e i relativi meccanismi di controllo;
    • le metodologie utilizzate per monitorare il raggiungimento degli obiettivi di investimento sostenibile attraverso gli indicatori di sostenibilità individuati;
    • le fonti di dati utilizzate per valutare, misurare e monitorare gli obiettivi di investimento sostenibile;
    • le limitazioni nell’utilizzo delle fonti di dati a disposizione;
    • le attività di due diligence effettuate sugli asset sottostanti agli investimenti;
    • le politiche di impegno attuate nei confronti delle società partecipate;
    • l’eventuale indice designato come indice di riferimento per conseguire l’obiettivo di investimento sostenibile e il modo in cui tale indice è allineato all’obiettivo di investimento sostenibile del prodotto finanziario.

  • Sezione 2 b) - Nessun danno significativo all’obiettivo di investimento sostenibile

    Questo prodotto finanziario ha come obiettivo l’investimento sostenibile. Per investimento sostenibile si intende un investimento in un’attività economica che contribuisce ad un obiettivo ambientale o sociale a condizione che l’investimento non danneggi in modo significativo alcun obiettivo ambientale o sociale e che le società oggetto di investimento seguano buone pratiche di governance.

    Gli investimenti sostenibili che il Fondo intende in parte effettuare rispettano il principio di non arrecare un danno significativo a nessun obiettivo di investimento sostenibile. Tale principio è garantito tramite un’accurata analisi di responsabilità ambientale, sociale e di governance degli emittenti selezionati che tiene in considerazione anche i “principal adverse sustainability impacts” (PAI) pertinenti, nonché attraverso un monitoraggio periodico degli emittenti stessi da parte della Società di Gestione (tale monitoraggio è descritto nel dettaglio nella Politica di Investimento Sostenibile e Responsabile.

    Il rispetto del principio di non arrecare un danno significativo a nessun obiettivo ambientale e sociale è garantito anche prendendo in considerazione i “Principal Adverse Sustainability Impacts” (PAI) pertinenti.

    Con specifico riferimento ai “Principal Adverse Sustainability Impacts ” richiamati nella Tabella 1 dell’Allegato 1 del Regolamento Delegato (UE) 2022/1288, si citano, a titolo di esempio, i seguenti indicatori presi in considerazione dalla Sgr nelle decisioni di investimento, ovvero nella selezione e misurazione dell’impatto degli investimenti:

    IMPRESE QUOTATE

    • Emissioni di gas a effetto serra: esposizione a imprese attive nel settore dei combustibili fossili (indicatore n.4) ;
    • Indicatori in materia di problematiche sociali e concernenti il personale: Esposizione ad armi controverse (mine antiuomo, munizioni a grappolo, armi chimiche e armi biologiche – indicatore n.14).

    PAESI SOVRANI

    • Intensità di GHG (indicatore n.15);
    • Paesi che beneficiano degli investimenti soggetti a violazioni sociali (indicatore n.16).

    Infatti, nella selezione degli emittenti che compongono l’Universo Investibile di questo prodotto finanziario, la Società di Gestione prende in considerazione anche gli indicatori dei principali effetti negativi sulla sostenibilità ambientale e sociale riconducibili ai principali impatti avversi (“PAI”) richiamati nella Tabella 1 dell’Allegato 1 al Regolamento Delegato (UE) 2022/1288 oltre ai seguenti richiamati nelle Tabelle 2 e 3 del medesimo Allegato 1:

    – investimenti effettuati in imprese che non adottano politiche di gestione idrica” (indicatore n.7)

    – assenza di politiche di lotta alla corruzione attiva e passiva” (indicatore n. 15)

    Il Fondo si impegna, tramite specifici criteri di esclusione e selezione, ad effettuare investimenti sostenibili allineati con le Linee guida dell’OCSE per le imprese multinazionali e i Principi guida delle Nazioni Unite su imprese e diritti umani, inclusi i principi e i diritti stabiliti dalle otto convenzioni fondamentali individuate nella Dichiarazione dell’Organizzazione internazionale del Lavoro sui principi e i diritti fondamentali nel lavoro e dalla Carta internazionale dei diritti dell’uomo.

  • Sezione 2 c) - Obiettivo di investimento sostenibile del prodotto finanziario

    Il fondo si pone come obiettivo quello di contenere il valore medio annuale della componente ambientale del Rischio E, calcolato sui 12 dati di fine mese del portafoglio titoli, non superiore all’80% rispetto al massimo rischio teorico, al fine di promuovere un positivo impatto ambientale e un’economia a basse emissioni di carbonio.

    Inoltre, per quanto riguarda la componente ambientale, gli obiettivi ambientali a cui la porzione di investimenti ecosostenibili ai sensi dell’art. 3 del Regolamento Tassonomia contribuisce sono:

    • mitigazione dei cambiamenti climatici di cui all’articolo 9(a) del Reg. (UE) 2020/852;
    • adattamento ai cambiamenti climatici di cui all’articolo 9(b) del Reg. (UE) 2020/852.

    Gli investimenti sottostanti il prodotto finanziario che si riferiscono ad attività economiche considerate ecosostenibili ai sensi dell’art. 3 del Regolamento (UE) 2020/852 sono indirizzati verso emittenti/titoli che consentono il perseguimento degli obiettivi su elencati, e la porzione minima di tali investimenti che il prodotto si impegna a effettuare è complessivamente pari all’1% delle attività sottostanti.

    È possibile approfondire le metodologie utilizzate per valutare, misurare e monitorare le caratteristiche ambientali e sociali o l’impatto degli investimenti sostenibili nella sezione: Investimento responsabile.

  • Sezione 2 d) - Strategia di investimento

    Affinché l’obiettivo di investimento sostenibile possa essere raggiunto, la selezione degli emittenti viene effettuata dalla Società di Gestione sulla base di una metodologia proprietaria, rappresentata dal marchio depositato a livello internazionale ESG eticApproach® e descritta nel dettaglio nella Politica di Investimento Sostenibile e Responsabile.

    Con tale approccio la Società di Gestione, oltre all’integrazione dei rischi di sostenibilità nelle decisioni di investimento, mira a realizzare un incremento moderato del capitale investito nel rispetto di principi ambientali, sociali e di governance, con un orizzonte di medio-lungo periodo e un livello di rischio medio-alto. Al tal fine, sono definiti una serie di indicatori sociali, ambientali e di governance (ESG) che utilizza nell’analisi della sostenibilità di imprese quotate e Stati. In particolare, sono stati definiti dei criteri di esclusione (o screening negativi) e dei criteri di valutazione (o screening positivi) specifici sia per gli Stati sia per le imprese, sottoposti ad aggiornamento periodico. Tali criteri di valutazione sono descritti nel dettaglio nella sezione del sito relativa alla selezione della Linea Futuri Responsabili cui appartiene il Fondo.

    La politica adottata dal Fondo per la valutazione delle prassi di buona governance prevede che, per le imprese beneficiarie degli investimenti, sia valutato il relativo comportamento in ambito governance tenendo conto principalmente:

    • della composizione e del ruolo, anche nell’ambito della sostenibilità, del Consiglio di Amministrazione e delle funzioni di Audit e di controllo interno;
    • della tutela dei diritti degli azionisti;
    • della trasparenza nella remunerazione dei manager e della presenza di indicatori di sostenibilità;
    • delle politiche, misure e processi a supporto dello sviluppo sociale ed economico in cui si opera;
    • delle politiche, misure e processi legati al trattamento dei dipendenti in ambiti quali, ad esempio, la salute e sicurezza, la non discriminazione, la carriera lavorativa e i rapporti con i sindacati.

    Infine, la Società di Gestione prende in considerazione le pratiche di buona governance delle imprese anche attraverso il voto nelle assemblee degli azionisti e il dialogo continuo con gli emittenti su tematiche di sostenibilità, secondo quanto descritto nel Prospetto.

  • Sezione 2 e) - Quota degli investimenti

    Gli investimenti che può effettuare il Fondo sono rappresentati, oltre che da depositi bancari, dai seguenti strumenti finanziari negoziati in mercati regolamentati e non regolamentati:

    • del mercato monetario;
    • di natura obbligazionaria:
    • di natura azionaria;
    • derivati.

    Gli strumenti finanziari derivati possono essere utilizzati solo per la copertura dei rischi di portafoglio e non sono utilizzati per conseguire l’obiettivo di investimento sostenibile del Fondo. L’utilizzo dei derivati è coerente con il profilo di rischio del fondo.

    Gli investimenti sostenibili del Fondo, nel rispetto degli elementi vincolanti delineati nella strategia e nella politica di investimento e rappresentati principalmente da strumenti finanziari di natura azionaria quotati sui mercati regolamentati, sono selezionati con l’obiettivo di avere un valore medio annuale di Rischio ESG non superiore all’ 85% rispetto al massimo rischio teorico.

    Di seguito è illustrata l’allocazione degli investimenti del Fondo, che prevede esclusivamente esposizioni dirette nei soggetti che beneficiano degli investimenti.

    Questo prodotto finanziario si impegna ad avere in portafoglio una quota minima di investimenti sostenibili (#1) pari al 75%, in conformità agli elementi vincolanti delineati nella strategia e nella politica di investimento del Fondo.

    La quota minima degli investimenti non sostenibili (#2) è pari al 25%.

    impatto clima

    La categoria #1 Sostenibili comprende gli investimenti sostenibili del prodotto finanziario con obiettivi ambientali o sociali.

    – La categoria #2 Non sostenibili comprende gli investimenti che non sono considerati investimenti sostenibili.

    La quota di investimenti compresi nella categoria #2 Non sostenibili è destinata all’efficiente gestione del portafolglio, per esigenze di liquidità o di copertura del rischio finanziario.

    A tali investimenti sono comunque applicati i criteri di screening negativo finalizzato ad escludere tutti gli emittenti coinvolti in gravi controversie attinenti ad ambiti quali: violazione dei diritti umani fondamentali e dei diritti dei lavoratori, sicurezza di prodotto, informazioni ai clienti, impatti sullo sviluppo economico e sociale, biodiversità, inquinamento del suolo e delle acque, corruzione, carbone: estrazione, riserve ed elettricità generata, armamenti, gioco d’azzardo, tabacco, alcool, pornografia e energia, così come i Paesi che prevedono la pena di morte o non garantiscono le libertà civili e i diritti politici.

    La Società di Gestione adotta un’accurata metodologia di analisi ambientale, sociale e di governance anche nella selezione degli investimenti che non partecipano all’obbiettivo di sostenibilità del Fondo sulla base dei criteri di selezione descritti nella Politica di Investimento sostenibile e responsabile.

    Gli strumenti finanziari derivati possono essere utilizzati solo per la copertura dei rischi di portafoglio e non sono utilizzati per conseguire l’obiettivo di investimento sostenibile del Fondo. L’utilizzo dei derivati è coerente con il profilo di rischio del fondo.

  • Sezione 2 f) - Monitoraggio dell’obiettivo di investimento sostenibile

    Il raggiungimento dell’obiettivo di investimento sostenibile è verificato nel continuo attraverso il monitoraggio periodico degli emittenti, come descritto nella Politica di Investimento Sostenibile e Responsabile. Tale monitoraggio è incentrato sul comportamento degli emittenti in relazione al profilo di responsabilità sociale e ambientale, a specifiche tematiche di corporate governance e, in misura residuale, alla struttura e alle operazioni di capitale, alle strategie industriali e alle performance finanziarie. In particolare, il raggiungimento dell’obiettivo di investimento sostenibile si realizza tramite il calcolo e il monitoraggio di un prefissato limite percentuale di Rischio E (RE) specifico per questo prodotto finanziario, così come definito dall’obiettivo di sostenibilità.

    Sulla base del monitoraggio periodico, la Società di Gestione provvede ad aggiornare l’Universo Investibile determinando l’esclusione di quegli investimenti per i quali siano stati registrati peggioramenti sotto il profilo di responsabilità sociale e ambientale.

    Il processo di monitoraggio include anche meccanismi di controllo degli indicatori di sostenibilità, funzionali a verificare l’effettiva promozione delle caratteristiche ambientali e/o sociali del prodotto finanziario.

    Il monitoraggio avviene in modo continuativo dalla Funzione Risk Management e con cadenza mensile all’interno del Comitato Investimenti della Sgr.

    Ulteriori dettagli sono declinati nelle sezioni del sito dedicate al Comitato Etico e all’Engagement.

  • Sezione 2 g) - Metodologie

    La selezione degli emittenti è effettuata secondo indicatori sociali, ambientali e di governance (ESG) sulla base di una metodologia proprietaria, rappresentata dal marchio depositato a livello internazionale ESG EticApproach®, che consente di pervenire al calcolo del Rischio E degli investimenti del Fondo (Rischio ESG). Ogni titolo incluso nell’Universo Investibile è sottoposto ad un doppio screening: l’applicazione di criteri negativi di esclusione di determinati settori o attività e l’applicazione di criteri positivi di valutazione basati su temi di sostenibilità.

    Tale metrica di rischio viene elaborata e monitorata tenendo conto dei punteggi di sostenibilità attribuiti alle imprese analizzate secondo la metodologia proprietaria che prende in considerazione, tra l’altro, ambiti attinenti alla tutela dei lavoratori, alla gestione della catena di fornitura, alla governance aziendale, alla gestione delle acque, dei rifiuti e delle emissioni.

    Inoltre, la selezione delle imprese viene integrata da una specifica metrica di rischio legata ai fattori di sostenibilità utilizzati nell’analisi: tramite un opportuno procedimento matematico proprietario, si scartano tutte le imprese che contribuiscono maggiormente – ovvero sopra le soglie deliberate dal Consiglio di Amministrazione della Società di Gestione – al Rischio “E”, con l’intento di mantenere il valore di rischio di Sostenibilità, declinato in termini di Rischio “E”, entro un determinato livello.

    Rischio di sostenibilità: medio

    La valutazione delle performance dei Fondi, è effettuata dal Comitato Investimenti, ongoing e YTD, basata anche sul confronto con altri parametri più standard (e.g. lo Sharpe ratio), tenendo conto del livello medio di Rischio E, rispetto al valore teorico di rischio massimo, conseguenza diretta della distribuzione dei punteggi dell’Universo Investibile.

  • Sezione 2 h) - Fonti e trattamento dei dati

    Fonti dei dati

    Le analisi sottostanti agli investimenti sostenibili si basano su informazioni fornite da differenti dataprovider, accompagnate da approfondimenti che tengono conto anche delle contingenze specifiche dell’attualità.

    Vi sono database specializzati (come Moodys’ ESG, RepRisk e Bloomberg) in grado di fornire indicatori affidabili e puntuali; partner affiliati quali per esempio ICCR (Interfaith Center on Corporate Responsibility), PRI (Principles for Responsible Investments), CDP (ex Carbon Disclosure Project)  e SfC (Shareholders for Change)., consultiamo le ricerche pubblicate sulla stampa specializzata e i documenti societari pubblicati dalle aziende (bilanci, report di sostenibilità, ecc.) e valutiamo le informazioni derivanti dal dialogo diretto che manteniamo con le imprese.

    Misure adottate per garantire la qualità dei dati

    Etica Sgr si è dotata di un sistema proprietario dei dati di sostenibilità che utilizza tecnologie di controllo della qualità dei dati quantitativi sia in fase di implementazione degli algoritmi (con metodologie di tipo Unit test) sia in fase di output con controlli automatici e, in ultima istanza, manuali.

    Il processo di selezione degli emittenti è supervisionato da un Comitato Etico, composto da persone indipendenti e autonome, aventi riconosciute esperienze sulle tematiche della finanza sostenibile e responsabile.

    Modalità di trattamento dei dati

    Il sistema proprietario è composto da diversi componenti come Data Ingestion, Data Preparation, ETL (extract transform and load) e moduli di calcolo. Il cuore è rappresentato da un motore di calcolo flessibile e parametrico, che permette di implementare gli algoritmi e i criteri del processo di selezione definiti da Etica Sgr e di utilizzare le diverse fonti dati.

    Quota dei dati stimati

    La metodologia della gestione dei dati di sostenibilità di Etica Sgr prevede l’utilizzo esclusivo di dati presenti nelle fonti selezionate, senza l’utilizzo di stime dei dati mancanti.

  • Sezione 2 i) - Limitazioni delle metodologie e dei dati

    Le eventuali limitazioni delle metodologie e delle fonti di dati riguardano, nello specifico, alcune tipologie di asset class non coperte dal perimetro dei dati a disposizione dell’info provider e non influiscono sul raggiungimento dell’obiettivo di investimento sostenibile.

  • Sezione 2 j) - Dovuta diligenza

    Il processo di “dovuta diligenza”(due diligence), applicato alla strategia di investimento, si basa:

    • sull’applicazione di criteri di idoneità (criteri di screening positivi e negativi) per la selezione dell’Universo Investibile e sulla valutazione del rischio ESG al fine di creare Universi Investibili con rischi di sostenibilità complessivi ritenuti adeguati;
    • sull’individuazione e la valutazione degli impatti negativi sui diritti umani e sull’ambiente risultanti dalle attività di selezione dalle imprese beneficiarie degli investimenti rispetto al mercato di riferimento;
    • sulla prevenzione, la minimizzazione e il monitoraggio di tali impatti negativi sui diritti umani e sull’ambiente;
    • sulla rendicontazione degli impatti complessivamente generati attraverso documenti quali “Report d’impatto” e “Report sul cambiamento climatico”;
    • sull’attività di “engagement” che sensibilizzi il management delle imprese in cui si investe verso un impegno costante e duraturo nel miglioramento delle pratiche di buon governo e di buona condotta socio-ambientale.

  • Sezione 2 K) - Politiche di impegno

    L’engagement è una strategia di investimento sostenibile e responsabile (SRI) che Etica Sgr reputa fondamentale e che svolge da sempre. L’engagement consiste nell’attività di dialogo con il management delle imprese e nell’esercizio dei diritti di voto connessi alla partecipazione al capitale azionario delle aziende in cui investono i fondi. Il fine è stimolare comportamenti sostenibili e responsabili nel medio-lungo periodo.

    La Politica di Engagement definisce e regolamenta le strategie di monitoraggio su questioni rilevanti e di engagement, inteso come dialogo ed esercizio dei diritti di intervento e voto adottate da Etica Sgr relativamente agli strumenti finanziari detenuti dagli OICR istituiti e/o gestiti anche in delega da Etica Sgr, al fine di assicurare che tali attività vengano svolte nell’esclusivo interesse dei sottoscrittori dei fondi interessati, ovvero con l’obiettivo di incrementare nel tempo il valore degli investimenti tramite una politica ispirata a principi di responsabilità sociale e ambientale.

  • Sezione 2 l) - Raggiungimento dell’obiettivo di investimento sostenibile

    Dal 1° aprile 2022 il benchmark al quale la gestione del fondo si ispira e rispetto al quale può essere valutato il rischio del fondo medesimo è così composto:

    • 50% MSCI World ESG Universal Net Total Return (in Euro);
    • 30% JP Morgan EMU
    • 20% ICE BofA Euro Treasury Bill Index.

    Per la quota parte azionaria il benchmark è composto da un indice di mercato che è in linea con l’obiettivo di investimenti sostenibili del fondo e che differisce dall’indice generale del mercato di riferimento.

    Il benchmark designato tiene conto dei fattori di sostenibilità in quanto costituito nella misura del 50% dall’indice MSCI World ESG Universal, la cui metodologia si basa su rating ESG che riflettono una combinazione di aspetti ambientali, sociali e di governance.

I dati di performance e di portafoglio sono forniti dal gestore delegato: Anima Sgr.
Nota metodologica relativa ai dati esposti.

 

Prima dell’adesione leggere i KID e il Prospetto disponibili presso i collocatori.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Scopri la gamma completa dei Fondi Etici in classe RD.

AVVERTENZE

Comunicazione di marketing a cura di Etica Sgr S.p.A.
È necessario che l’investitore concluda un’operazione d’investimento avente ad oggetto il Fondo Etica Impatto Clima solo dopo averne compreso le caratteristiche complessive e il grado di esposizione ai relativi rischi, tramite un’attenta lettura del Prospetto informativo e del documento contenente informazioni chiave per gli investitori (KID), che – unitamente alle informazioni sugli aspetti relativi alla sostenibilità ai sensi del Regolamento (UE) 2019/2088, – sono messi a disposizione sul sito www.eticasgr.com. L’investimento nello specifico ha ad oggetto l’acquisizione delle quote del fondo e comporta dei rischi connessi alle possibili variazioni del valore delle quote medesime, che a loro volta risentono delle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse dei fondi. L’investimento nel Fondo Etica Impatto Clima non offre alcuna garanzia di rendimento e non assicura il rimborso del capitale inizialmente investito. I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. Gli eventuali rendimenti futuri sono soggetti a tassazione, la quale dipende dalla situazione personale di ciascun investitore e può cambiare in futuro.
Nella redazione della presente comunicazione non sono stati presi in considerazione gli obiettivi di investimento, la situazione e bisogni finanziari dei potenziali destinatari della stessa. Essa, pertanto, non può essere in alcun modo interpretata come una consulenza in materia di investimenti. I destinatari della presente comunicazione si assumono piena ed assoluta responsabilità per l’utilizzo delle informazioni contenute nella stessa nonché per le scelte di investimento eventualmente effettuate sulla base di essa, in quanto l’eventuale utilizzo come supporto di scelte d’investimento non è consentito ed è a completo rischio dell’investitore.