La selezione della Linea Futuri Responsabili

Approfondiamo la selezione della Linea Futuri Responsabili per i titoli azionari e obbligazionari

Selezione Linea Futuri Responsabili Etica Sgr

Selezione della Linea Futuri Responsabili di Etica Sgr. Il fondo comune etico appartenente a questa Linea è Etica Impatto Clima, focalizzato sul tema del cambiamento climatico. Il fondo ripone una particolare attenzione ad un determinato tema di investimento, selezionando i titoli sulla base di un’accurata analisi di responsabilità sociale e ambientale degli emittenti.

Selezione negativa

Diciamo NO agli investimenti in società coinvolte in attività o settori quali l’utilizzo di combustibili fossili, sviluppo o utilizzo di energia nucleare, possesso di sabbie bituminose, produzione di armamenti, gioco d’azzardo. Inoltre escludiamo le società coinvolte in episodi negativi nell’ambito della corruzione, rispetto dell’ambiente, rispetto dei diritti dei lavoratori.

Non investiamo nei settori petrolifero ed estrattivo.

Escludiamo dai portafogli i titoli emessi da Stati che prevedono la pena di morte o non garantiscono le libertà civili, di stampa e i diritti politici.

Selezione positiva

Diciamo SÌ all’opportunità di investire nelle aziende più attente all’impatto dei propri prodotti e servizi sull’ambiente e ad un continuo miglioramento. Per questa ragione, gli emittenti che hanno superato la prima selezione sono analizzati in modo dettagliato e valutati secondo specifici parametri ambientali e successivamente comparati con le performance del proprio settore di appartenenza (“approccio “best in class”). L’analisi viene integrata con parametri di misurazione dell’impatto della produzione in ambito ambientale, con dati di transizione “low carbon” (ovvero target aziendali pluriennali di riduzione delle emissioni inquinanti) e con dati di misurazione del rischio reputazionale di ogni singolo emittente.

Diciamo inoltre SÌ all’opportunità di investire nei Paesi più virtuosi dal punto di vista ambientale.

Solo gli emittenti che superano tutti gli step previsti dalla nostra metodologia entrano a far parte dell’Universo Investibile del fondo Etica Impatto Clima.

  • Metodologia Green Bond | Etica Impatto Clima

    La natura del fondo Etica Impatto Clima ha fatto sì che fossero ammessi all’interno dell’Universo Investibile gli strumenti finanziari chiamati Green Bond.

    Inizialmente i Green Bond provenivano principalmente da istituzioni finanziarie sovranazionali, come la Banca mondiale o la Banca Europea per gli Investimenti, poi sul mercato sono arrivati anche titoli emessi da singole imprese, Stati, municipalità e agenzie statali.

    La selezione di Etica Sgr di questa tipologia di strumenti è precisa e rigorosa.

    Per gli emittenti presenti nell’Universo Investibile, costruito in base alla metodologia di selezione dei titoli azionari e obbligazionari, l’investimento in Green Bond è sempre consentito.

    Per gli emittenti fuori dall’Universo Investibile restano esclusi investimenti in azioni e obbligazioni (per es. settore finanziario), ma è possibile l’investimento in Green Bond se l’emittente superare i due controlli seguenti.

    Diciamo NO ai Green Bonds di emittenti che:

    • appartengono a settori quali gli armamenti, il gioco d’azzardo, i combustibili fossili;
    • utilizzano o sviluppano energia nucleare;
    • sono in possesso di sabbie bituminose;
    • sono coinvolti in episodi negativi nell’ambito della corruzionerispetto dell’ambiente, rispetto dei diritti dei lavoratori.

    I Green Bonds che hanno superato il filtro precedente devono poi essere accompagnato da una “Second Party Opinion” che, una volta analizzata da Etica Sgr, deve presentare un risultato considerato positivo (ovvero supera una certa soglia di valutazione definite da Etica Sgr).

    NB: La Second Party Opinion è una sorta di «bollino» rilasciato da vari soggetti (es. società di rating ESG, società di revisione, ecc.) che attesta la bontà “green” del bond. La Second Party Opinion è richiesta dall’emittente al momento del lancio del bond sul mercato. Si tratta di un parere non vincolante sulla corrispondenza tra quanto enunciato nel Prospetto del green bond e quanto dicono i Principi di ICMA o della Climate Bonds Initiative, ovvero le linee guida maggiormente utilizzate a livello internazionale.

Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto disponibili presso i collocatori.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.