DiaSorin SpA | 2019

Quinto anno di partecipazione

Il voto di Etica Sgr

Sui seguenti punti Etica Sgr ha espresso voto in maniera non conforme a quanto raccomandato dal management:

Relazione sulla Remunerazione

Etica Sgr, ha votato contro il punto all’ordine del giorno, poiché non sono rispettati i requisiti richiesti nella propria Politica di engagement. In particolare:

  • Non sono rendicontati i limiti minimi per la remunerazione variabile di breve periodo;
  • L’accordo di indennità di fine carica per il CEO prevede l’attribuzione di un compenso superiore alle 24 mensilità, nel caso di scissione della carica di CEO e DG, attualmente in capo alla stessa persona;
  • Non sono presenti indicatori di natura ESG nell’attribuzione dei piani di incentivazione variabile né di breve, né di lungo periodo.

Determinazione dei compensi dei componenti del Consiglio di Amministrazione

Etica Sgr si è astenuta sul punto, dato che l’ammontare complessivo del compenso per il Consiglio di Amministrazione non è stato comunicato ai soci in anticipo rispetto alla data dell’Assemblea, non consentendo ai soci stessi di analizzare le proposte e prendere una decisione informata.

Piano di stock options

Etica Sgr ha votato contro sul punto all’Ordine del Giorno, poiché non tutti i requisiti richiesti nella propria Politica di engagement per l’istituzione di un Piano di Stock Option sono rispettati. In particolare:

  • Non sono resi pubblici in modo chiaro i destinatari del Piano;
  • L’attribuzione di opzioni non è legata alla realizzazione di obiettivi ben definiti.

Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie

Etica Sgr ha votato contro sul punto all’Ordine del Giorno, in coerenza con il proprio voto contrario sulla politica di remunerazione e sul Piano di Stock Option, considerando che la proposta di acquisto di azioni proprie è motivata principalmente al finanziamento ditale Piano.

Sui restanti punto all’Ordine del Giorno (oppure: Su tutti i punti all’Ordine del Giorno), Etica Sgr ha espresso voto favorevole, in quanto coerenti con la Politica di engagement di Etica Sgr.

Il dialogo di Etica Sgr

Consiglio di Amministrazione

Tema: BoD Sostenibilità (SDG 8)

Etica Sgr ha chiesto alla Società se:

  • Nel corso del 2019 si preveda un programma di Board Induction con integrazione di ambiti ESG (Environmental, Social, Governance), al fine di orientare in maniera sempre più efficace l’impegno del Gruppo verso i temi della sostenibilità;
  • Le linee guida che regolano l’attività del Consiglio siano integrate con elementi relativi agli aspetti ESG rilevanti per l’azienda ed il Gruppo;
  • Il processo di valutazione o autovalutazione dell’attività del Consiglio preveda anche elementi relativi agli ambiti ESG rilevanti per l’azienda ed il Gruppo.

Diritti Umani

Tema: Diritti umani nella catena di fornitura

Etica Sgr ha chiesto alla Società se:

  • Si preveda di includere elementi legati ai temi ESG tra i principi del nuovo “Corporate Supplier Management”;
  • Si preveda, nelle nuove procedure, una valutazione dei fornitori anche rispetto a temi socio-ambientali.

Cambiamento climatico e Diritti Umani

Temi: Gestione delle emissioni (mitigazione) e Dignità del lavoro

Etica Sgr, consapevole che il Gruppo DiaSorin, fin dal 2015, ha lavorato per gestire tutti i temi legati alla salute e sicurezza dei dipendenti e all’ambiente, allineandosi agli standard ISO 14001 e OHSAS 18001, ha chiesto alla Società se abbia l’obiettivo di ottenere tali certificazioni nel prossimo futuro per gli impianti di proprietà.

Cambiamento climatico

Tema: Gestione delle emissioni (mitigazione) (SDG 13)

Etica Sgr, riscontrando che nel corso del 2018 non è stato compilato il questionario Climate Change del CDP (già Carbon Disclosure Project), a differenza di quanto fatto fino al 2017, ha chiesto se la Società possa considerare di rispondere al questionario Climate Change nel 2019. A questo proposito, Etica Sgr ha anticipato che, insieme ad un gruppo di investitori internazionali, invierà una lettera per esortare la Società a rispondere al questionario CDP Climate Change 2019.

 

Ordine del Giorno

Parte Ordinaria

    1. Approvazione del Bilancio di esercizio e della relazione sulla gestione per l’esercizio chiuso il 31 dicembre 2018. Presentazione del Bilancio consolidato del Gruppo DiaSorin al 31 dicembre 2018. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
      A favore  1.4a
    2. Proposta di destinazione dell’utile.
      A favore 1.4b
  1. Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell’art. 123-ter del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    Contro 1.3
    1. Determinazione del numero dei componenti del Consiglio di Amministrazione.
      A favore
    2. Determinazione del periodo di durata della carica del Consiglio di Amministrazione
      A favore
    3. Nomina del Consiglio di Amministrazione. Delibere inerenti e conseguenti.
      Lista Assogestioni 1.1
    4. Determinazione dei compensi dei componenti del Consiglio di Amministrazione.
      Astensione  1.3.2
    1. Nomina del Collegio Sindacale
      Lista Assogestioni 1.1
    2. Nomina del Presidente del Collegio Sindacale
      A favore 1.1
    3. Determinazione dei compensi del Collegio Sindacale
      Astensione 1.3.2
  2. Deliberazioni, ai sensi dell’art. 114-bis del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58, relative all’istituzione di un Piano di Stock Options. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    Contro 1.3.1
  3. Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie, ai sensi del combinato disposto degli articoli 2357 e 2357-ter del codice civile, nonché dell’art. 132 del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58 e relative disposizioni di attuazione. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
    Contro 1.2
Engagement Engagement Società italiane
Ti potrebbe interessare anche