Prysmian | 2014

Per il quarto anno consecutivo Etica Sgr ha partecipato e votato all’assemblea di Prysmian tenutasi a Milano il 16 aprile 2014.
Con il supporto di alcuni investitori socialmente responsabili, come le americane Boston Common Asset Management e CREA, Etica Sgr è intervenuta in assemblea per votare e sollecitare l’attenzione del management su alcuni aspetti legati alla sostenibilità d’impresa.
È stato espresso voto favorevole all’approvazione del Bilancio e alla nomina di un nuovo Amministratore.
Etica Sgr ha invece votato contro la richiesta di approvazione di un nuovo piano di incentivazione per dipendenti e amministratori della Società, valutando eccessivo il disequilibrio tra la componente variabile e quella fissa. Di conseguenza, Etica Sgr si è astenuta alla richiesta di acquisto di azioni proprie da parte della Società, finalizzato, tra gli altri, al piano di incentivazione stesso.
Per quanto riguarda la politica di remunerazione della Società, Etica Sgr si è astenuta, ritenendo che le componenti variabili e fisse della remunerazione dell’Amministratore Delegato e dei Dirigenti con Responsabilità Strategiche debbano essere adeguatamente bilanciate in funzione degli obiettivi strategici e della politica di gestione dei rischi dell’impresa e nel rispetto dell’ottenimento di un risultato sostenibile a vantaggio di tutti i portatori di interesse.
E’ stato apprezzato l’ulteriore sforzo fatto da Prysmian riguardo ad una più dettagliata e trasparente rendicontazione relativa ai rapporti con i portatori di interesse, raggiungendo il livello B+ dello standard internazionale del Global Reporting Initiative.
In merito all’iniziativa Congo Conflict Minerals sponsorizzata dal PRI e appoggiata anche da Etica Sgr, è stato richiesto alla Società una sempre maggiore attenzione attraverso l’adozione di un sistema di tracciabilità dei minerali utilizzati nei processi produttivi, sia interni che di eventuali fornitori.
Infine, da un punto di vista ambientale, Etica Sgr ha ricordato l’importanza di un corretto utilizzo della risorsa idrica, spronando la Società ad un maggiore monitoraggio e rendicontazione nel proprio Bilancio, anche attraverso l’adesione al questionario “Water” proposto dal Carbon Disclosure Project (CDP).

I punti all’ordine del giorno (OdG) proposti da Prysmian e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
1. Approvazione Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2013; relazione sulla Gestione e proposta di destinazione del risultato dell’esercizio; deliberazioni inerenti e conseguenti. x 1.7 – 1.7.1
2. Nomina di un Amministratore; deliberazioni inerenti e conseguenti. x 1.1 – 1.2 – 1.3
3. Conferimento al Consiglio di Amministrazione dell’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie; deliberazioni inerenti e conseguenti. x 1.5
4. Piano di incentivazione: deliberazioni ai sensi dell’articolo 114‐bis del D. Lgs. 58/98. x
5. Consultazione sulle politiche di remunerazione. x 1.6
6. Proposta di aumento gratuito del capitale sociale, da riservare a dipendenti del Gruppo Prysmian in esecuzione di un piano di incentivazione. Modifica dell’articolo 6 dello Statuto Sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. x
Engagement Acqua Boston Common Asset Management CDP Conflict Minerals CREA Piano di incentivazione PRI Prysmian Remunerazione del management Società italiane Sostenibilità d'impresa
Ti potrebbe interessare anche