Conflict Minerals

Ad agosto 2012 Etica Sgr, insieme a 49 membri di ICCR, ha inviato una lettera al Presidente della SEC, l’autorità di controllo della Borsa statunitense, tramite la quale si è proposto di inserire alcune norme per le Società statunitensi che hanno fornitori di minerali in Congo e in altri 9 Paesi limitrofi: nelle miniere di questi Paesi, controllate in molti casi dai gruppi armati locali, a causa della mancanza di un sistema normativo sul tema, in passato sono stati riscontrati diversi casi di violazione di diritti umani, in particolare si tratta di lavoro forzato e minorile. Il network di ICCR ha quindi richiesto alla SEC di rendere obbligatorio per le statunitensi il monitoraggio (e la relativa rendicontazione) delrispetto dei diritti umani presso i propri stabilimenti e in quelli dei fornitori.

A fine 2012 la SEC ha approvato tali norme che saranno in vigore dal 2014.

L’iniziativa è stata coordinata dalla ONG As You Sow tramite il progetto Responsible Sourcing Network.

Anche in Europa è stata sviluppata una simile iniziativa, coordinata da Triodos Bank, alla quale Etica ha aderito nel 2014. Una proposta di legge in tal senso è al vaglio del Consiglio e del Parlamento Europeo.

 

Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto disponibili presso i collocatori.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Sociale e governance Conflict Minerals
Ti potrebbe interessare anche