Webserie, Etica Sgr punta all’educazione finanziaria dei Millennials

Educazione finanziaria: più volte in questo blog abbiamo parlato di quanto i cittadini nel nostro Paese siano poco formati su temi legati al risparmio. Un’indagine di Standard & Poor’s del 2018 ha certificato che l’Italia è agli ultimi posti tra i Paesi avanzati per educazione finanziaria: quasi 2 italiani su 3 non sono in grado di dare la risposta corretta a quesiti elementari sui temi economico-finanziari.

La situazione è ancora più drammatica per i giovani adulti, i cosiddetti “Millenials[1]. Anche perché questa generazione si appresta a compiere 40 anni: i Millenials sono nati tra il 1981 e il 1996, sebbene nel linguaggio giornalistico italiano il termine millennials venga spesso usato, erroneamente[1], per indicare i nati dal 2000 in poi (che invece rappresentano la “generazione Z“).

Educazione finanziaria: l’erogazione liberale di Etica Sgr

Nel 2018 Etica Sgr ha promosso un bando per progetti innovativi di educazione finanziaria e risparmio consapevole. Il bando, realizzato dalla Fondazione Finanza Etica, si fondava su una convinzione: per essere efficaci nell’educazione finanziaria occorre esplorare nuovi linguaggi e format. Etica Sgr ha quindi avviato un’iniziativa a titolo di liberalità per progetti di educazione finanziaria.

Lei, io e il Lungo

Come fare educazione finanziaria in modo efficace? In una società così connessa, spesso «online» sui social network, forse la soluzione è proprio Internet. Da qui l’idea della webserie «Lei, io e il Lungo», pensata per insegnare le nozioni basilari relative a risparmio e finanza in modo leggero e divertente.

Pochissimi millennial sono in grado di impostare correttamente il proprio piano finanziario a lungo termine e questa è una “bomba a tempo”, che si aggiunge ad altre minacce sul loro futuro pensionistico.

Per provare a migliorare l’educazione finanziaria dei Millenials, l’autore Alberto Pattono e gli attori de Il Terzo segreto di satira hanno realizzato la webserie in 4 episodi dal titolo Lei io e il Lungo, con il contributo di Fondazione Finanza Etica, grazie all‘erogazione liberale ricevuta nel 2018 da Etica Sgr.

La Prima Puntata della Webserie

La prima puntata è stata lanciata il 22 ottobre. Anna (l’attrice Martina De Santis) e Marco (Renato Avallone), giovane coppia, sono guidati da il Lungo (Marco Ripoldi). Il Lungo è l’amico di chi risparmia, una sorta di “mago” che li aiuta a costruire un piano di risparmio attento ai valori etici, diversificato e coerente.

Con ironia, vere e proprie gag e sorprendenti cambi di scena, la Webserie cerca di “investire” sull’educazione finanziaria di una generazione che – diversamente da quelle precedenti – non potrà contare sui rendimenti reali delle obbligazioni o sull’aumento dei valori immobiliari. Fra i temi affrontati, l’importanza della diversificazione, l’aderenza del piano alle proprie esigenze, gli investimenti etici e i rischi che si corrono cadendo nei tranelli individuati dalla “economia cognitiva”.


Puntata 2. Lei, io & il Lungo e il Piano Finanziario


Puntata 3. Lei, io & il Lungo e il denaro che profuma


Puntata 4. Lei, io & il Lungo e le cattive decisioni

 


Si prega di leggere le Avvertenze

Note e riferimenti:

[1] Chi è un “millennial”?, su ilpost.it. URL consultato il 26 marzo 2019.

Ti potrebbe interessare anche