Webserie, Etica Sgr punta all’educazione finanziaria dei Millennials

Educazione finanziaria: più volte in questo blog abbiamo parlato di quanto i cittadini nel nostro Paese siano poco formati su temi legati al risparmio. Un’indagine di Standard & Poor’s del 2018 ha certificato che l’Italia è agli ultimi posti tra i Paesi avanzati per educazione finanziaria: quasi 2 italiani su 3 non sono in grado di dare la risposta corretta a quesiti elementari sui temi economico-finanziari.

La situazione è ancora più drammatica per i giovani adulti, i cosiddetti “Millenials[1]. Anche perché questa generazione si appresta a compiere 40 anni: i Millenials sono nati tra il 1981 e il 1996, sebbene nel linguaggio giornalistico italiano il termine millennials venga spesso usato, erroneamente[1], per indicare i nati dal 2000 in poi (che invece rappresentano la “generazione Z“).

Educazione finanziaria: l’erogazione liberale di Etica Sgr

Nel 2018 Etica Sgr ha promosso un bando per progetti innovativi di educazione finanziaria e risparmio consapevole. Il bando, realizzato dalla Fondazione Finanza Etica, si fondava su una convinzione: per essere efficaci nell’educazione finanziaria occorre esplorare nuovi linguaggi e format. Etica Sgr ha quindi avviato un’iniziativa a titolo di liberalità per progetti di educazione finanziaria.

Lei, io e il Lungo

Come fare educazione finanziaria in modo efficace? In una società così connessa, spesso «online» sui social network, forse la soluzione è proprio Internet. Da qui l’idea della webserie «Lei, io e il Lungo», pensata per insegnare le nozioni basilari relative a risparmio e finanza in modo leggero e divertente.

Pochissimi millennial sono in grado di impostare correttamente il proprio piano finanziario a lungo termine e questa è una “bomba a tempo”, che si aggiunge ad altre minacce sul loro futuro pensionistico.

Per provare a migliorare l’educazione finanziaria dei Millenials, l’autore Alberto Pattono e gli attori de Il Terzo segreto di satira hanno realizzato la webserie in 4 episodi dal titolo Lei io e il Lungo, con il contributo di Fondazione Finanza Etica, grazie all‘erogazione liberale ricevuta nel 2018 da Etica Sgr.

La Prima Puntata della Webserie

La prima puntata è stata lanciata il 22 ottobre. Anna (l’attrice Martina De Santis) e Marco (Renato Avallone), giovane coppia, sono guidati da il Lungo (Marco Ripoldi). Il Lungo è l’amico di chi risparmia, una sorta di “mago” che li aiuta a costruire un piano di risparmio attento ai valori etici, diversificato e coerente.

Con ironia, vere e proprie gag e sorprendenti cambi di scena, la Webserie cerca di “investire” sull’educazione finanziaria di una generazione che – diversamente da quelle precedenti – non potrà contare sui rendimenti reali delle obbligazioni o sull’aumento dei valori immobiliari. Fra i temi affrontati, l’importanza della diversificazione, l’aderenza del piano alle proprie esigenze, gli investimenti etici e i rischi che si corrono cadendo nei tranelli individuati dalla “economia cognitiva”.

Prossime puntate

Le prossime puntate verranno pubblicate nei prossimi giorni. Stay tuned!

 


Si prega di leggere le Avvertenze. Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto disponibili presso i collocatori.
I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.

Note e riferimenti:

[1] Chi è un “millennial”?, su ilpost.it. URL consultato il 26 marzo 2019.

 

Ti potrebbe interessare anche