Gli alberi di Etica Sgr: piantumazioni in Italia e in Africa

Gli alberi di Etica Sgr. Etica Sgr ha sempre dimostrato una grande attenzione e priorità per l’ambiente. Non solo nella veste di investitore responsabile, ma anche rispetto agli impatti diretti della nostra attività aziendale (vedi la sezione Il nostro impatto).

Come emerge dal nostro bilancio integrato, infatti, preferiamo sempre l’utilizzo di risorse provenienti da fonti rinnovabili (o certificate) e incentiviamo la mobilità sostenibile. Volevamo però compiere un passo in più, dando un contributo concreto alla compensazione delle emissioni climalteranti derivanti dall’attività aziendale. Abbiamo quindi deciso di avviare un percorso di riforestazione con la piantumazione di alberi in Italia e in Africa.

Gli alberi di Etica Sgr

Treedom

Il primo progetto di Etica Sgr in questo senso è stato realizzata in collaborazione con Treedom, l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online.

Gli alberi di Etica Sgr sono fotografati e georeferenziati, garantendo contemporaneamente l’unicità di ognuno di essi, la sua effettiva piantumazione e la crescita nel tempo.

Questo grazie ad un accordo con Treedom, società che ha sviluppato una metodologia sia per l’azzeramento delle emissioni sia per il monitoraggio dell’attività successiva, cioè la possibilità di seguire realmente la vita degli alberi di Etica Sgr.

Rete Clima

Il 14 febbraio presso il Parco Nord Milano è stato piantato il primo di un secondo nucleo verde di Etica Sgr: una posa simbolica, preludio della nascita di un nuovo bosco in città nel prossimo autunno 2020. Il bosco servirà a compensare le emissioni prodotte dall’attività di Etica Sgr durante il 2019, il tutto sarà poi rendicontato nel prossimo bilancio integrato.

Il progetto prevede la messa a dimora di 400 alberi, operazione realizzata direttamente dai dipendenti e collaboratori di Etica Sgr. Il bosco sarà capace di assorbire a maturità circa 235.000 kg di CO2, pari alle emissioni di un’auto che percorre oltre 30 volte il giro della Terra, di circa 450.000 bottigliette da 0,5 l, di 2.300 frigoriferi accesi per un anno.