Snam | 2017

11 aprile 2017 – Quinto anno consecutivo di partecipazione all’assemblea da parte di Etica SGR

Le votazioni di Etica SGR

Etica SGR ha espresso voto favorevole all’approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016 di Snam S.p.A. e del Bilancio consolidato così come all’allocazione dell’utile a dividendo. La combinazione di diversi fattori, infatti, (quali, ad esempio, il livello di indebitamento diminuito rispetto al 2015, la forte generazione di cassa, l’aumento degli investimenti attuati, il dividend per share in calo rispetto al 2015 coerentemente con il calo dell’utile netto adjusted, il pay out ratio diminuito rispetto al 2015) è stata considerata in modo positivo rispetto al passato così da determinare un voto favorevole al dividendo 2016.
Voto favorevole anche per l’autorizzazione all’acquisto di azioni proprie, in continuità con il voto effettuato durante l’assemblea straordinaria degli azionisti dello scorso agosto.
Astensione, invece, dal voto di approvazione del Piano di incentivazione azionaria di lungo termine 2017-2019 e della Politica di Remunerazione 2017. Etica, infatti, contrariamente agli anni passati, ha notato la mancanza di alcune informazioni ritenute utili per la comprensione degli schemi remunerativi e degli importi a consuntivo quali, ad esempio, il pay mix 2017 dell’Amministratore Delegato rapportato ai valori target (e non solo ai livelli minimi e massimi) e quello degli altri Dirigenti strategici rapportato ai valori target, minimi e massimi, il “severance agreement” dell’Amministratore Delegato. Sul Piano di stock options, inoltre, elementi quali la presenza di un periodo di lock up solo per il 20% delle azioni maturate, la presenza di dividend equivalent shares non sottoposte a lock up e l’assenza della disclosure delle soglie annuali degli indicatori prefissi in base alle quali riassegnare le azioni – sono stati ritenuti da Etica SGR meritevoli di approfondimenti e motivo per non votare favorevolmente.

Temi di intervento in assemblea

Piano industriale 2017-2021 di Snam

Richiesti ulteriori dettagli relativamente ai ritorni attesi dalle consociate a fronte dei cospicui investimenti attuati e da attuare.

Lotta al cambiamento climatico – UN SDG n. 7 e 13

Richiesta di informazioni attinenti alle strategie adottate da Snam verso la “decarbonizzazione”, quali ad esempio: investimenti nel gas naturale compresso, investimenti nei siti di stoccaggio e di rigassificazione, sviluppo del syngas, piani e investimenti per la riduzione delle emissioni inquinanti di metano entro il 2021.

Progetti rilevanti e impatti sulla comunità locale – UN SDG n. 16

Richiesti ulteriori dettagli in merito al “Social Impact Assessment” di Snam, con particolare riferimento al progetto TAP, particolarmente complesso dal punto di vista operativo, economico e reputazionale.

Fornitori – UN SDG n. 8

Richiesti ulteriori dettagli relativamente agli Audit condotti sui fornitori e subappaltatori, anche in riferimento ai temi attinenti ai diritti umani.

Remunerazioni

Esplicitazione delle ragioni che hanno portato a all’astensione dal voto (si veda quanto scritto sopra) e richiesta di ulteriori chiarimenti.

Ordine del Giorno

Parte Ordinaria

  1. Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2016 di Snam S.p.A. Bilancio consolidato al 31 dicembre 2016. Relazioni degli Amministratori, del Collegio Sindacale e della Società di revisione. Deliberazioni necessarie e conseguenti.
    A favore  1.7
  2. Destinazione dell’utile di esercizio e distribuzione del dividendo.
    A favore  1.7.1
  3. Autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie.
    A favore  1.5
  4. Piano di incentivazione azionaria di lungo termine 2017-2019. Deliberazioni necessarie e conseguenti.
    Astensione  1.61.6.1
  5. Politica in materia di remunerazione ai sensi dell’articolo 123-ter del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
    Astensione  1.6.1
Engagement Società italiane
Ti potrebbe interessare anche