Carrefour | 2015

Per il secondo anno, l’11 giugno 2015 e tramite piattaforma elettronica, Etica Sgr ha votato all’assemblea generale degli azionisti di Carrefour, Società francese della grande distribuzione che opera in 33 Paesi in Europa, America Latina e Asia, presente nell’Universo Investibile e nella parte azionaria dei fondi del Sistema Valori Responsabili come una delle best performer del proprio settore.

Etica Sgr ha votato a favore dell’approvazione del bilancio d’esercizio di Carrefour, del bilancio consolidato del Gruppo e della distribuzione del dividendo. Si è espressa positivamente anche sul report relativo alle operazioni con parti correlate (punto 4 all’ordine del giorno), poiché non sono state riscontrate operazioni di natura controversa.

Etica Sgr si è astenuta sul punto 5 all’ordine del giorno, riguardante gli accordi relativi all’indennità di fine rapporto di Georges Plassat (Presidente e CEO della Società), poiché, sebbene l’ammontare del versamento previsto sia inferiore a due volte il suo compenso annuale (così come richiesto dalle best practice internazionali), si è rilevato un discostamento dal Codice di autodisciplina delle società quotate francesi (AFEP-MEDEF). Sulla remunerazione di Plassat, inoltre, Etica Sgr ha espresso voto contrario, poiché la politica è stata giudicata poco trasparente, mancando indicazioni relativamente alle performance considerate dalla società nell’elargizione dei bonus. È assente inoltre una componente variabile di lungo periodo e non vengono considerati parametri di responsabilità socio-ambientale sottostanti il pagamento degli incentivi. Non sono presenti poi clausole di clawback. Un voto contrario è stato espresso infine al punto 26 all’ordine del giorno, relativo all’utilizzo di strumenti finanziari all’interno di un piano di stock option per il management, poiché i dettagli forniti dalla Società erano anche qui troppo pochi per valutarlo correttamente.

Considerando la percentuale di amministratori indipendenti piuttosto bassa, Etica Sgr ha optato per votare a favore solo per i candidati considerati tali (Mathilde Lemoine, Bertrand de Montesquiou e Georges Ralli). Etica ha espresso voto contrario per la rielezione di Georges Plassat poiché il cumulo di cariche nella sua persona non assicura un corretto equilibrio di poteri e alla rielezione di Diane Labruyere-Cuilleret poiché si sono riscontrati dei dubbi sulla sua effettiva indipendenza. Per Nicolas Bazire, Philippe Houze e Patricia Lemoine si è optato per un’astensione. Etica Sgr ha espresso poi voto favorevole all’approvazione del compenso complessivo per il Consiglio di Amministrazione, poiché questo è stabile rispetto allo scorso esercizio e non presenta criticità.

È stato espresso voto contrario al rinnovo dell’incarico ai revisori legali della Società, perché, in un caso, l’anzianità di servizio del revisore è apparsa eccessiva, nell’altro, si sono riscontrati compensi relativi ad “altre prestazioni” elevati ed in crescita, entrambi elementi che possono compromettere il corretto espletamento della revisione.

Etica Sgr ha infine votato a favore ai punti all’ordine del giorno relativi all’acquisto e disposizione di azioni proprie e alle operazioni sul capitale sociale, perché non sono state rilevate criticità ai limiti proposti dalla Società.

I punti all’ordine del giorno (OdG) e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
1 – Approvazione del bilancio d’esercizio di Carrefour X 1.7
2 – Approvazione del bilancio consolidato del Gruppo X 1.7
3 – Approvazione dell’utile d’esercizio e distribuzione del dividendo X 1.7.1
4 – Approvazione del report relativo alle operazioni con parti correlate X
5 – Approvazione del report relativo agli accordi con Georges Plassat (Presidente e CEO) X 1.6
6 – Voto consultivo sulla remunerazione di Georges Plassat (Presidente e CEO) X 1.6
7 – Rielezione di Georges Plassat X 1.1-1.2-1.3-1.4
8 – Rielezione di Nicolas Bazire X 1.1-1.2-1.3-1.4
9 – Rielezione di Mathilde Lemoine X 1.1-1.2-1.3-1.4
10 – Rielezione di Diane Labruyere-Cuilleret X 1.1-1.2-1.3-1.4
11 – Rielezione di Bertrand de Montesquiou X 1.1-1.2-1.3-1.4
12 – Rielezione di Georges Ralli X 1.1-1.2-1.3-1.4
13 – Elezione di Philippe Houze X 1.1-1.2-1.3-1.4
14 – Elezione di Patricia Lemoine X 1.1-1.2-1.3-1.4
15 – Approvazione del compenso complessivo per il Consiglio di Amministrazione X 1.6
16 – Rinnovo dell’incarico relativo alla revisione legale dei conti a Deloitte (e a Beas come supplente) X 1.8
17 – Rinnovo dell’incarico relativo alla revisione legale dei conti a KPMG (e a Salustro Reydel come supplente) X 1.8
18 – Autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie X 1.5
19 – Delega relativamente all’aumento di capitale sociale con diritto di prelazione per un ammontare pari a 500 milioni X
20 – Delega relativamente all’aumento di capitale sociale senza diritto di prelazione per un ammontare pari a 175 milioni X
21 – Delega relativamente all’aumento di capitale sociale tramite collocamento privato per un ammontare pari a 175 milioni X
22 – Autorizzazione ad aumentare l’autorizzazione prevista relativamente all’aumento di capitale fino al 15% (“greenshoe”) X
23 – Delega relativamente all’aumento di capitale sociale tramite conferimenti in natura X
24 – Autorizzazione per l’utilizzo delle riserve fino a 500 milioni per un incremento di capitale X
25 – Delega relativamente all’emissione di titoli a favore dei dipendenti X
26 – Autorizzazione all’utilizzo di strumenti finanziari all’interno di un piano di stock option X 1.6.1
Engagement Azioni Proprie Remunerazione del management Società di revisione Società straniere
Ti potrebbe interessare anche