Terna | 2014

Per il secondo anno Etica Sgr ha partecipato e votato all’assemblea di Terna tenutasi a Milano il 27 maggio 2014.
È stato espresso voto favorevole a tutti i punti all’ordine del giorno dell’assemblea ordinaria e straordinaria, ad eccezione dei punti relativi alla destinazione dell’utile di esercizio e l’approvazione della relazione sulla remunerazione per i quali Etica Sgr ha espresso voto contrario.
Con il supporto di alcuni player internazionali socialmente responsabili quali le americane CREA e Boston Common Asset Management, Etica Sgr è intervenuta in assemblea per sollecitare l’attenzione del management su alcuni aspetti legati alla sostenibilità d’impresa.
Etica Sgr ha espresso apprezzamento per il costante impegno di Terna nella rendicontazione di tutti gli aspetti dell’attività di impresa e nella redazione di un Bilancio di Sostenibilità che anche quest’anno raggiunge il livello A+ delle linee guida internazionali del Global Reporting Initiative. A tal proposito Etica Sgr ha auspicato che la Società aderisca anche ai questionari in merito all’utilizzo della risorsa idrica e al monitoraggio della catena di fornitura promossi dal Carbon Disclosure Project (CDP).
Etica Sgr ha espresso il suo disaccordo in merito alla scelta di destinazione dell’utile di esercizio in considerazione dell’aumento dell’indebitamento registrato nel 2013 e dell’impegnativo piano di investimenti previsti.
In merito alla Relazione sulla Remunerazione 2013, Etica Sgr ha sottolineato il minor grado di dettaglio delle informazioni fornite rispetto a quella del 2012, ad esempio per quanto riguarda i valori target degli indicatori. Infine, si è richiesta l’introduzione di indicatori ESG per la determinazione delle componenti variabili di remunerazione ed il dato relativo al rapporto salariale tra l’Amministratore Delegato e la media dei dipendenti di Terna.

I punti all’ordine del giorno (OdG) proposti da Terna e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
Parte Straordinaria
1) Proposte della Cassa Depositi e Prestiti in merito alle cause di ineleggibilità o decadenza degli amministratori e requisiti di onorabilità. x
2) Adeguamento degli articoli 4.1, 10, 14.3, 15.5 e 26.2 dello Statuto sociale conseguenti alle deliberazioni dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEG). x
Parte Ordinaria
1) Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013, deliberazioni relative. Presentazione del bilancio consolidato al 31 dicembre 2013. x 1.7
2) Destinazione dell’utile di esercizio. x 1.7.1
3) Determinazione del numero di componenti e della durata in carica del Consiglio di Amministrazione. x 1.1
4) Nomina dei componenti del Consiglio di Amministrazione x 1.1 – 1.2 – 1.3 – 1.4
4.a) Lista Cassa Depositi e Prestiti; x
4.b) Lista azionisti di minoranza. x
5) Nomina del Presidente del Consiglio di Amministrazione. x 1.1 – 1.2 – 1.3 – 1.4
6) Determinazione del compenso dei componenti del Consiglio di Amministrazione. x 1.6
7) Nomina del Collegio Sindacale. x 1.1 – 1.2 – 1.3 – 1.4
7.a) Lista Cassa Depositi e Prestiti; x
7.b) Lista azionisti di minoranza. x
8) Determinazione della retribuzione dei membri effettivi del Collegio Sindacale. x
9) Deliberazioni in materia di remunerazioni degli amministratori con deleghe. x 1.6
10) Relazione annuale sulla remunerazione. x 1.6
Engagement Bilancio di sostenibilità Boston Common Asset Management CDP CREA GRI Indicatori ESG Remunerazione del management Rendicontazione socio-ambientale Società italiane Sostenibilità d'impresa Terna
Ti potrebbe interessare anche