Sysco | 2016

Per il terzo anno, il 16 novembre 2016, Etica Sgr ha votato all’assemblea annuale degli azionisti di Sysco Corporation, società americana attiva nel settore alimentare, sollecitando l’attenzione del management su alcuni aspetti legati alla sostenibilità d’impresa.

Etica Sgr ha espresso voto favorevole su tutti i punti all’ordine del giorno ad eccezione di tre candidati del Consiglio di Amministrazione e della ratifica della Società di revisione contabile. Etica Sgr si è infatti astenuta dalla rielezione di Mr. Golden, Mrs. Craven e Mrs. Ward, poiché l’arco temporale in cui risultano in carica, potrebbe minare la reale indipendenza delle loro azioni. Per quanto riguarda gli altri componenti del Consiglio di Amministrazione, non sono state rilevate criticità particolari. Allo stesso modo, l’arco temporale del rapporto di lavoro tra Sysco ed Ernst&Young come suo revisore contabile, ha portato Etica Sgr ad astenersi dal voto di ratifica, poichè questo potrebbe non assicurare un totale e corretto espletamento della sua funzione.

Per quanto riguarda la politica retributiva della Società, la relazione contiene un buon dettaglio degli indicatori considerati nel calcolo delle componenti variabili, presenta soglie massime e minime per l’erogazione delle componenti variabili e sono presenti clausole di clawback per tutti gli incentivi corrisposti da Sysco. Nell’ambito di possibili ambiti di miglioramento, Etica Sgr ha sottolineato come la componente non cash di LTI erogato a CEO e NEO non sia sottostante ad obiettivi di performance, e richiederà alla Società di adottare un vesting period di almeno 3 anni per gli strumenti finanziari, pubblicare il rapporto esistente tra il salario del CEO e il salario medio dei dipendenti, e di esplicitare meglio i parametri di responsabilità socio-ambientale scelti e di adottarne di ulteriori.

Infine, Etica Sgr ha votato a favore della mozione proposta degli azionisti per l’introduzione di una policy per pro-rata vesting di equity awards. La proposta, infatti, se approvata limiterebbe la possibilità per gli alti dirigenti di ricevere premi non collegati alle performance da loro ottenute se non proporzionati e collegati direttamente al tempo di permanenza in azienda.

 

I punti all’ordine del giorno (OdG) e il voto di Etica Sgr:

Punti OdG A favore Contro Astensione Rif. Linee Guida Etica Sgr
1) Elezione di 14 amministratori
1.a) Elezione di Daniel Brutto. X  1.1-1.2-1.3
1.b) Elezione di John Cassaday. X  1.1-1.2-1.3
1.c) Elezione di Judith Craven. X  1.1-1.2-1.3
1.d) Elezione di William DeLaney. X  1.1-1.2-1.3
1.e) Elezione di Joshua Frank. X  1.1-1.2-1.3
1.f) Elezione di Larry Glasscock. X  1.1-1.2-1.3
1.g) Elezione di Jonathan Golden X  1.1-1.2-1.3
1.h) Elezione di Bradley Halverson X  1.1-1.2-1.3
1.i) Elezione di Hans-Joachim Koerber X  1.1-1.2-1.3
1.j) Elezione di Nancy Newcomb X  1.1-1.2-1.3
1.k) Elezione di Nelson Peltz X  1.1-1.2-1.3
1.l) Elezione di Edward Shirley X  1.1-1.2-1.3
1.m) Elezione di Richard Tilghman X  1.1-1.2-1.3
1.n) Elezione di Jackie Ward X  1.1-1.2-1.3
2) Voto consuntivo sulla remunerazione del management X  1.6
3) Ratifica di Ernst & Young LLP come Società di revisione contabile X  1.7
4) Voto proposto dagli azionisti per l’introduzione di una policy per pro-rata vesting di equity awards     X

 

Engagement Società di revisione Società straniere Sostenibilità d'impresa
Ti potrebbe interessare anche